Parcheggiare un’ora costa meno di un caffè

Chi pensa a un autosilo, s’immagina di solito un luogo buio e inquietante, che, ancor peggio, odora di gas di scarico. A ciò si aggiunga la preoccupazione di ritrovare l’auto nelle stesse condizioni in cui l’abbiamo lasciata. E, ciliegina sulla torta, una sosta salata da pagare.

Il Bahnhof Parking Bern vuole combattere questo cliché e lo fa con orgoglio. Questo parcheggio svizzero di tendenza è stato il primo autosilo elvetico a ricevere nel 2015 il premio «European Gold Standard Parking Award», il massimo riconoscimento europeo in termini di qualità. Prima dell'assegnazione, tutti gli autosilo sono stati accuratamente esaminati sulla base di un centinaio di criteri.

Il Dott. Bruno Wägli, presidente del Consiglio di amministrazione e maggiore azionista della società operativa, ci ha concesso parte del suo tempo per questa intervista e ha accolto calorosamente nei suoi uffici il team Interviste di Protectas.

Dalla sua inaugurazione, l'autosilo è aperto 24 ore su 24 per 7 giorni alla settimana. Ogni posteggio viene occupato in media più di 2,5 volte al giorno, mentre la durata media della sosta è di circa 3 ore.

 

Sorveglianza

Da oltre 20 anni, possiamo contare su Protectas, il nostro partner affidabile e professionale. I nostri 10 risicati collaboratori sono affiancati dagli addetti alla sicurezza di Protectas, soprattutto tra le 22 e le 7. I compiti spaziano dalle mansioni operative legate al sistema, alle pattuglie, fino a servizi di vario genere, come biglietti o carte di credito persi e auto guaste. Insomma ce n'è per tutti i gusti. È interessante notare che la media è di dieci interventi ogni ora.

L'intero silo e quindi i circa 6'000 ingressi e uscite quotidiani sono videosorvegliati. Tuttavia, non finiremo mai di ribadire l'importanza del personale in carne e ossa. Ecco perché ne garantiamo la presenza 24 ore su 24. I professionisti di Protectas addetti alla sicurezza sono operativi soprattutto durante le ore notturne per accompagnare i clienti ai loro veicoli, qualora lo richiedano. Per chiamarli, basta pigiare il pulsante sulla cassa automatica. Oltre al Bahnhof Parking, la centrale di monitoraggio assiste anche altri parcheggi nelle vicinanze.

 

In quale direzione evolve il settore?

A medio termine, il ticket sparirà e assumerà una forma digitale, come anche il processo di pagamento.

Ma non dobbiamo dimenticare che ci sono persone che desiderano essere servite da persone vere e proprie. «Io spesso mi ritengo troppo vecchio per i robot», confessa il sig. Wägli ridendo.

 

Quali sono i rischi maggiori che correte in termini di sicurezza?

Sicuramente il rischio d'incendio, quindi il servizio antincendio deve funzionare sempre. E poi abbiamo il problema dello smaltimento illegale dei rifiuti.

 

Un partner come Protectas ci semplifica la vita

Dopo tanti anni insieme, non possiamo far altro che consigliare Protectas come partner. Gli elementi di successo della nostra collaborazione sono la flessibilità, la professionalità, la reattività e la capacità di adattamento. Inoltre il nostro referente, Pascal Udry, è molto efficiente.

 

bahnhofparking.ch

PASCAL UDRY

Deputy Area Manager Basilea e Berna / International Accounts Securitas AB

 

Cosa intende Protectas affermando che non tutti i profili sono adatti per il lavoro in un autosilo?

A causa degli elevatissimi standard nel Bahnhof Parking Bern, il processo di reclutamento e selezione è molto più oneroso rispetto a un servizio di sorveglianza tradizionale. L'esperienza ci insegna che è opportuno selezionare solo quei collaboratori, che dispongono di una grande conoscenza e dimestichezza con il settore della sicurezza, preferibilmente già dipendenti di Protectas. Puntiamo consapevolmente su un team ridotto, che ci consente d'impiegare regolarmente tutti i membri, i quali saranno in grado di fornire il massimo livello di qualità. I nostri collaboratori devono sempre dimostrare lo stesso livello di competenza dei dipendenti interni del Bahnhof Parking Bern. Di conseguenza non è possibile destinare un collaboratore qualsiasi a questo tipo d'impiego. Va da sé che la difficoltà è grande anche per quanto riguarda la pianificazione della copertura dei turni, soprattutto in caso di ferie e di malattia.

Contattaci
*
*
*
*

Come desidera essere contattato?

*
*