Gestione del rischio in azienda

Il Corporate Risk Management o, in italiano, la Gestione del rischio in azienda ha come obiettivo di ridurre l’esposizione delle aziende ai rischi intenzionali e non, quali ad esempio atti dolosi, terroristici o di negligenza.

Un sistema gestionale dei rischi individua e valuta i rischi relativi a ogni tipo di evento per poi gestirli in modo coordinato ed economico. Ciò permetterà di ridurre e controllare la probabilità che si verifichino eventi temuti ed eventualmente di ridurne l'impatto.

 

Gli strumenti

Il nostro approccio si basa sulla norma ISO 31000:2009 Risk Management Process, che stabilisce i principi, il quadro di riferimento e le linee guida per gestire ogni tipo di rischio.

Essa offre uno standard di riferimento riconosciuto a livello internazionale ed è utile ai fini delle prestazioni seguenti:

  • Consulenza per la sicurezza: audit, sensibilizzazione dei collaboratori e della direzione aziendale
  • Supporto ai clienti nella realizzazione della loro politica di sicurezza
  • Gestione delle emergenze: le situazioni critiche sono gestite con efficacia – Studio dei diversi scenari di emergenza e proposta di risposte adeguate alle situazioni complesse che possono verificarsi all'interno dell'azienda. Per prevenire un'emergenza, viene elaborato un piano di sicurezza sulla base dei colloqui con il cliente. Vengono ipotizzati vari scenari di emergenza ed elencate le risposte adeguate.
  • ARS = analisi dei rischi legati alla sicurezza (indice di criticità = impatto x probabilità) – processo di accettazione dei rischi.

 

La gestione dell’emergenza

Tutte le aziende sono accomunate dal fatto di dover affrontare quotidianamente delle situazioni "problematiche", la maggior parte delle quali viene risolta rapidamente. Alcune si risolvono spontaneamente e altre ancora possono amplificarsi fino a generare una "situazione a rischio". Tali situazioni, una volta amplificate, possono far scaturire delle emergenze che hanno il potenziale per indebolire all'interno l'efficacia dei collaboratori e per danneggiare a lungo termine, all'esterno, la reputazione e la credibilità dell'azienda.

Tipi di emergenza:

  • Aggressioni
  • Esplosioni
  • Sabotaggio
  • Terrorismo
  • Incidenti imprevisti
  • Inquinamento
  • Incendi
  • Emergenze sociali
  • Malattie
  • Scioperi, piani di licenziamento
  • Guasti ai sistemi, interruzioni di elettricità, rotture
  • Dichiarazione di fallimento cliente o fornitore
  • Vendita di società
  • Ristrutturazione
  • Furto di materiale o di dati

 

Contattateci

Per molte aziende e organizzazioni, integrare la gestione delle emergenze nel piano di continuità operativa è fondamentale. In funzione dei settori, quello bancario o industriale ne sono un esempio, la normativa richiede la realizzazione di un piano di continuità.

Contattaci
*
*
*
*

Come desidera essere contattato?

*
*